Phoenix

MnT Federation
  • Messaggi

    2841
  • Iscritto dal

  • Ultima Visita

Reputazione

110 Eccellente

Informazioni su Phoenix

  • Rank
    Legend
  • Compleanno 07/29/82

Contatti

  • MSN Phoenix_Silvio@hotmail.it
  • Sito http://
  • ICQ 0

Informazioni Profilo

  • Sesso Male
  • Luogo Correggio RE

Visitatori Recenti del Profilo

26340 visite al profilo
  1. Candidature Eurobowl

    Aggiornato al 3 Dicembre
  2. X REVA 27-28 GENNAIO Valencia

    Festen, se puoi ti chiedo uno sfidante anche per me  
  3. Explosion Bowl 25 Novembre 2017

    Grazie Panico e tutti quanti, torneo divertentissimo.  Il minimo ritardo nelle partite non si è praticamente sentito, tanto la cena è scorsa via liscia e dopo il torneo c'è stato ampiamente tempo di riprendersi. I tornei notturni si confermano una manna per me, non soffrendo il sonno li godo tantissimo. In più gli episodi importanti sono spessissimo andati a mio favore, quindi più che ottimo per me.   Alla prossima! E veniteci a Pisa a giocare. Sono Pisani, ma sono simpatici  
  4. Candidature Eurobowl

    Buongiorno.  Prima di tutto, ancora grazie a tutti colo che hanno votato. Non solo per me, anche per Kalt e Verri. Avete votato, avete mostrato che la cosa vi interessava. Ora, è toccato a me essere qua a guidare la squadra, quindi lo farò per tutti e 63, come per tutti quelli che non hanno votato per un motivo o per l'altro, ma che vogliono vederci vincere. Passiamo quindi alle cose serie: candidature Eurobowl 2018. Da solo non vincerò niente, servono 8 persone. Dal 22 Novembre al 31 Dicembre chi vuole candidarsi può scrivermi un pm qui, scrivere qui sotto (non spammateci, per cortesia), chiamarmi o (la mia preferita) scrivermi su whatsapp. I candidati devono indicare tre cose: -Razze con cui si candidano -Eventuale disponibilità a giocare l'Open con la maglia azzurra (ovvio che nessuno parte con questo intento, ma l'idea è presentare anche un team lì) -Eventuali antipatie o incompatibilità con altri giocatori, per avere modo di risolverle prima delle convocazioni   Ricordo altresì che io non andrò personalmente a cercare nessuno. Avete più di un mese, se vi interessa la nazionale io sono qua. Al massimo posso informarmi cordialmente con qualcuno in merito ad altri, ma non scriverò a nessuno per chiedergli di candidarsi. Aspetto notizie da tutti voi. Grazie a tutti. Phoenix   Al momento abbiamo: 20 candidati. Aggiornato al 03/12. I Candidati al momento: 01. Badstorm 02. Barbossa 03. Beppe 04. Diomlord 05. Dirold 06. Farina 07. Franz 08. Hippie 09. Kaltenland 10. Kiave 11. Liam 12. Lordbertocaos 13. Matte8 14. Owen 15. Phoenix11 16. Polly 17. Roller 18. Smilzo 19. Sulidamor 20. Yena  
  5. Italian Open 2017 - Cena del sabato

    Da Firenze penso si faccia anda e rianda
  6. Domande per Silvio Pergreffi alias Phoenix

    @Ariman: 1. Cosa intendi con "certi tipi di tornei"? Intendi i tornei all'estero? 30%. L'eurobowl, l'open o simili? Almeno un 50%. I tornei con 100 e passa persone? Moltissimo. L'Eurobowl non è normale. Hai due giorni per far valere un intero anno. Sbagli un dado? Bam! Un mese di lavoro è andato. E devi rimontare in sella subito, la pressione è altissima, il prossimo match magari sarà peggiore. E non devi solo preoccuparti di te stesso, ma anche dei compagni. Se hai sofferto 16 turni e portato a casa una vittoria che ti ha segnato e stancato, devi comunque voltarti e dare una pacca a quello che ha perso, perché c'è un altro match anche per lui, e non puoi permetterti che non sia al massimo.  Chi non ha mai provato un torneo di questo tipo, logicamente per me parte molto indietro. Non dico aver già fatto parte della nazionale, ma aver provato una tensione esagerata e continuata. 2. Come detto, se un giocatore non va mai all'estero perde un po' secondo me. Vero che i nostri tornei, per il livello medio e la competitività, sono tra i più duri al mondo, ma vedere lo stile di altri paesi è importante. All'Eurobowl si incontrano stili diversi, idee diverse di giocare lo stesso roster, ecc. Più ne hai affrontati, meno ti colgono di sorpresa. E la sorpresa è una brutta bestia, quando non hai tempo per ragionarci. Mi spiego: se un giocatore mi fa un roster a sorpresa con un team che altrimenti io conosco a menadito, mi batte, io ci ragiono sopra, prendo le contromisure e da allora lo batto 7 volte, buon per me. Ma se la sorpresa arriva all'Eurobowl e perdo, che me ne faccio delle altre 7 partite? Era quella quella importante. 3. Dipende in buona parte da come intendi i termini. Soprattutto il "pelo". In linea di massima, a me serve un team di 8 leoni. Tutti forti, tutti capaci, tutti uniti. Un leone più grosso che mangia da solo e gioca da solo e che non fa gruppo, mi rovina il clima. Se ce n'è un altro buono e la differenza è proprio un pelo, allora quello che non fa gruppo può stare a casa. Siamo sempre lì: non voglio i più vincenti, voglio le combinazioni più forti. E la combinazione più forte di tutte sa lavorare insieme. Un esempio rapido: finito il match con Malta sono distrutto, Liam mi prende da parte e mi fa "Oh! Tu non hai fatto 0, hai fatto 5 e mezzo più il bonus! Dai, che mangiamo e poi spacchiamo i prossimi". Questo deve essere il team. Chiunque con chiunque deve potersi appoggiare.
  7. Domande per Silvio Pergreffi alias Phoenix

    @Piske La domanda è lunga e molto molto articolata.  Un parere sulle razze giocate nel BB. Mettiamoci a un tavolo e parliamone 26 ore, una per razza. Qui provo a rispondere per sommi capi. Considero i 4 Elfi fortissimi, soprattutto in virtù della loro capacità di ribaltare la partita al minimo errore avversario. Non importa quanti pezzi abbiano in campo, se 5 o 9 o 11. Se c'è un pertugio, possono sfruttarlo e segnare.  Considero forti gli Skaven, i Lizard (anche se onestamente non li capisco, ma parlano i risultati), e per il resto tante squadre sono in fila per un posto nelle 8. Bretonnia l'ho giocata in lega e la trovo forte, molto interessante in ottica torneo. Se viene messa in tier 1, probabilmente non risulta tra le mie preferite, ma se per caso va in tier 2 ecco che comincerei a valutarla seriamente. Khorne è troppo aleatoria per farne una stima oggettiva torneistica. Le stunty sono graziose e coreografiche, mi piacciono molto da giocare ma non le porterei all'Eurobowl. Troppo rischio.   Roster esteri: ho visto molti roster. Alcuni, soprattutto nelle nazionali maggiori, sono molto simili ai nostri. Altri, in nazionali diverse, presentano alcune differenze. La più grossa  che all'estero puntano sul team in campo e sulla protezione, ovvero non inseriscono il medico e prediligono guard a mighty blow. Ne sono un esempio gli skaven, blitzer con guard e gutter con wrestle e strip. Tutto votato a meta in un turno e rubare palla.  All'estero giocano molto più di controllo e meno di pestaggio, almeno nelle nazionali "minori" (chiarisco: chiamo nazionali maggiori Italia, Inghilterra, Francia, Danimarca e Spagna da sobri). Spero di aver risposto alla domanda, se volessi cose più specifiche dimmi pure. Non ho detto tutto quello che potevo dire perché avremmo fatto un dibattito enorme, ma si può ampliare.
  8. Domande per Silvio Pergreffi alias Phoenix

    @Bora: Prendere o non prendere d'ufficio il Campione Italiano, o i vincitori della TTC? A mio avviso, non prendere è la scelta più saggia. Vado a motivare: Vincere la TC significa vincere un torneo di due giorni. Un torneo itinerante, che di volta in volta causa la posizione geografica può trovarsi ad avere meno giocatori del "dovuto" (inteso come numero di giocatori che ti aspetti da un campionato italiano), o che potrebbe dover costare la rinuncia a qualcuno di molto interessato (matrimonio di amici, nascita di un figlio, problemi di salute...). Certamente chi vince la TC ha dei punti in più rispetto a chi non vince, ma non credo sia sufficiente come requisito. Un singolo buon risultato non può bastarmi. Ti pongo la questione in un altro modo. Un giocatore vince la TC e poi non fa tornei per 9 mesi: tu lo convocheresti? Saresti certo della sua qualità? Vincere la TTC a maggior ragione non lo ritengo sufficiente. Si tratta di un torneo a squadre, può facilmente capitare (vedi quest'anno) che il miglior giocatore del torneo non sia nel team vincente. Chi convochiamo? Il miglior singolo? Vedi sopra. Il miglior team? 4 su 8 convocati grazie ad UN SINGOLO EVENTO in cui possono aver incontrato di tutto? Sarebbe davvero troppo azzardato.  Infine, per quanto i risultati siano importanti, io prediligo l'atteggiamento mentale. Valuto molto di più un giocatore che pareggia soffrendo una partita in cui non ha avuto un dado dritto per 12 turni, ma ha tenuto la testa in partita e poi ha sfruttato l'unica chance che ha avuto, rispetto a uno che fa 4 cas nel primo turno e poi vince 3-0. Ho trovato, negli anni, molto più forte a volte qualcuno con cui avevo vinto, ma sudando e soffrendo come un cane e dovendo mantenere una pressione estenuante per 16 turni, rispetto a giocatori con cui ho perso, ma contro cui mi sono sentito in controllo e che magari hanno vinto per cancellazione del mio team a dadi o per un mio errore piuttosto che per merito.    Spero di essermi spiegato bene, ma nel caso ripeto uno dei concetti fondamentali. Non voglio gli 8 giocatori più vincenti del 2017-2018, voglio le 8 combinazioni giocatore/razza più forti.    Per quanto riguarda il tifo verso la Nazionale, non saprei. È davvero compito del Capitano o della squadra trovarsi i tifosi? Di nuovo, mi spiego con un esempio: nel 2009, 2013 e 2016 non sono stato convocato in nazionale. Bene, quelle volte ho comunque sempre tifato per i nostri e sperato vincessero. Perché? Perché personalmente ritengo la vittoria della Nazionale una vittoria per tutto il movimento.  Essere in Nazionale è un onore, tifarla un dovere. Questo, sempre, mia opinione.  Quest'anno c'era la pagina Facebook, seguita da un centinaio di persone, ci sono stati post sul forum, ho svariate chat whatsapp di leghe, amici e quant'altro che ci incoraggiavano. Il tifo fa piacere, ma mi sembra forzato il doverselo andare a cercare. Non siamo qua a cercare l'approvazione di qualcuno, siamo qua per vincere l'Europeo. Se qualcuno pensa di non tifarci, o che la nostra vittoria non sia la sua, questa è la sua opinione e io la rispetto. Se vinceremo, dedicheremo la vittoria anche a lui. Perché resta una vittoria di tutti.  
  9. Domande per Silvio Pergreffi alias Phoenix

    @Polly: Al momento non ho collaboratori già designati. Di sicuro non posso fare tutto da solo, ma ho già in mente 4 persone a cui chiedere. Alcuni sono sicuri candidati, altri no. Preferisco mantenere il riserbo sui 4 nomi per evitare che si sposti il voto pro o contro questo staff, anche perché non so ancora se accetteranno.
  10. Domande per Silvio Pergreffi alias Phoenix

    Riesco finalmente a rispondere a tutti voi. Rispondo a Mad. 1. No, non da ora. Nel 2016 c'era Roller, nel 217 Vico. Il nono uomo lo usiamo già. Le tecniche motivazionali le abbiamo usate come Holy Six già al mondiale 2015 e anche, in modo diverso, in Nazionale 2017.  2. Ho una idea più o meno precisa dello stile di gioco e della capacità di molti di voi, avendo giocato contro quasi tutti in Italia e osservato molte partite in cui non giocavo. Oltre a questo, di sicuro faranno molto i camp e le impressioni che mi verranno da essi. Altro lo faranno i tornei, sia come risultati che come impressione che avrò dei giocatori. Voglio atteggiamenti positivi, mentalità vincente e ovviamente provate capacità. Al momento ho in mente alcune razze e quindi cercherò i giocatori più adatti con queste, ma solo come punto di partenza. Se venissero fuori giocatori atomici con razze che non sono in preventivo, sarò pronto a cambiare idea. Il nono è preselezionato? No, sul nono ho solo una forte idea. Se Vico dice di no il posto è libero (se non lo occupo io). Un singolo team per l'Open. Sì, per ora. Fosse per me anche 4, ma resta da vedere chi ha voglia di andare a giocare l'Open. Magari uno mi dice "Grazie, ma la squadra per me di scarto io non la voglio". Non posso obbligare nessuno. A parte il fatto che terrei i 3 del team Open anche come possibili riserve dell'ultimo minuto in caso di problemi gravi di uno degli 8, ma insomma, come già detto il mio lavoro è prima di tutto l'Eurobowl. Vero, fino ad Agosto non avrò un team, ma lavorerò comunque coi giocatori. E arrivati ad Agosto non credo avrò molto da insegnare agli 8, fortunatamente il lavoro di gruppo nel BB si traduce in altro che, ad esempio, nel Basket. Non devo insegnare schemi in cui gli 8 lavorano insieme, ognuno fa il suo torneo. Avere "solo" due mesi e mezzo non sarà poco. 3. No. Se qualcuno vuole giocare, si deve candidare. È una questione di impegno e di rispetto. Io respiro Eurobowl 11 mesi l'anno, ci penso ogni giorno e ogni settimana. Ogni torneo è finalizzato a quello. Non pretendo lo stesso dai miei giocatori, ma qualcosa di simile. Di sicuro non un "ah, c'è l'Eurobowl? Quando? Beh, sto vincendo, potresti chiamarmi".  4. Considerazioni sull'ultimo Eurobowl, il più possibile obiettive. Proviamoci.  Abbinamenti: mediamente più sfortunati che fortunati, abbiamo perso un solo match davvero favorevole e in cambio ne abbiamo rialzati o vinti tanti che sulla carta erano brutti. Quelli senza una direzione precisa non mi fanno testo. Quindi, dal punto di vista della tenuta, c'eravamo. Cuore: c'era. Una rimonta da 20.5 punti è roba forte. Non è bastata. Scoglio: la terza partita del sabato. A mia memoria, ultimamente è sempre il momento peggiore per il team Italia. Devo capire perché. Cosa è mancato? Sarebbe facile dire "solo la fortuna". Ma stavolta davvero ho poco altro da dire. Da parte mia sono stato in controllo in 5 match su 6 (il derby elfico l'ho vinto tatticamente, ma è difficile definirsi in controllo in un match elfico), i miei compagni li ho visti mediamente tranquilli. Forse una cosa che ancora sbagliamo spesso è lo spreco di energie, mentali e nervose, durante i due giorni. Serve più relax, più "incameramento" e meno "esternazione". Per il resto stiamo parlando di un pickup al 3 vs un pareggio non raggiunto da un Danese contro gli Inglesi. Eravamo lì. Cosa avrei fatto diversamente? Avrei cambiato le convocazioni, ma perché al momento rispecchiavano il mio modo di pensare e non quello di Liam. Però c'è da dire che ognuno fa la nazionale a sua immagine, Liam ha scelto coi suoi criteri e non mi permetto di giudicare né di criticare. Tanto più che i risultati ci sono stati. Scelte condivise: la Leadership di Liam è qualcosa di difficilmente replicabile. Siamo stati davvero una squadra, in ogni momento. Di certo quella parte è qualcosa che voglio riprendere e provare umilmente a replicare.   Rispondo a Piske. Tecniche di PNL (programmazione neuro linguistica), di rilassamento e stavo pensando anche a un weekend in una SPA. Serio. Voglio che i giocatori arrivino sul campo carichi come una molla, ma con la testa libera dallo stress. Tutta la carica, la forza, la tensione, deve essere indirizzata al match, non all'obiettivo. Uno scontro alla volta, un match alla volta, un turno alla volta, un blocco alla volta. Liberi dalla pressione.  Voglio usare la PNL e lo studio mentale da subito coi candidati (chiariamo: voglio illustrare loro delle tecniche di PNL per rilassarsi e visualizzare, cosa che secondo me può portare ad un miglioramento nel rendimento, non che uso la PNL su di loro), e chiederò loro anche di applicare un particolare comportamento sul campo durante i tornei (quale, in particolare, preferisco non dirlo ora, voglio poterlo valutare dopo senza che venga influenzato da esterni).   Rispondo a Polly. Contattare i giocatori. Per quanto riguarda le date dei camp, le metterò sul forum e su FB, e penso che farò gruppi Whatsapp per capire chi ci sarà e come organizzarci. Per le candidature, non serve altro che questo post e il passaparola, ma mi spingerò financo a scrivere ogni tanto su FB per ricordarlo. Se arrivati al 31 Dicembre c'è ancora chi non sa che deve candidarsi, allora il posto in squadra non fa per lui. Per comunicare chi sono gli 8 scelti, pensavo di farlo alla 24 Ore l'anno prossimo. Ad ogni modo, contatterò anche privatamente gli 8 prima della comunicazione ufficiale, e altrettanto farò coi 3, se ci saranno (perché quello è un progetto che ho, ma non sono certo potremo metterlo in atto), per l'Open. Non credo la Nazionale abbia bisogno di pubblicità, chi vuole candidarsi la conosce bene. 2. Certo che girerò, come ho fatto da 9 anni a questa parte. Girerò e guarderò e giocherò. Sto valutando anche di presentarmi a qualche torneo senza giocarlo, solo per guardare, se i Camp non bastassero. 3. Gli obiettivi a parte la vittoria: uscire a festeggiare dopo la vittoria. Riconfermarsi nel 2020.  
  11. X REVA 27-28 GENNAIO Valencia

    Da Firenze prendiamo due triple: Steel - Kerans - Lordberto Phoenix - British - Lion
  12. Domande per Silvio Pergreffi alias Phoenix

    Buongiorno a tutti. Sono Phoenix. Silvio Pergreffi all'anagrafe, ma non so quanto sia rilevante. Non è la mia prima elezione, non è la mia prima presentazione, per chi fosse arrivato nel Bloodbowl torneistico da un anno e un giorno e non mi conoscesse, se fra voi ce ne sono, ho al mio attivo 912 partite NAF (3° al mondo), 8 Eurobowl giocati (5 per l'Italia, 2 per i Pirati e 1 per il Belgio) e svariati tornei e camp organizzati. Ho dalla mia una preparazione non comune, una determinazione a vincere e prendere quella coppa decisamente non comune, e una capacità analitica obiettiva sulla singola partita assolutamente non comune. Detto questo, smetto di parlare di me e inizio a parlare di quanto vi interessa davvero, cioè: Come ci riprendiamo la coppa? Servono 8 giocatori, un nono uomo e 8 razze. Serve la mentalità giusta. Serve la preparazione giusta. Vediamo il programma nei vari punti: 1. Raccogliere le candidature. Dal 22 Novembre al 31 Dicembre chi fosse interessato a partecipare all'Eurobowl da giocatore può scrivermelo su whatsapp, telefonarmi, mandarmi una mail, parlarmi a voce, bussarmi alla porta. Io raccoglierò tutti i nomi e li pubblicherò via via. 2. Selezione. La selezione si articolerà sulla scelta di 8 razze  e 8 giocatori. Questo sarà un processo abbastanza lungo, che penso di concludere il 29 Luglio 2018. Spero sinceramente di farcela prima, ma preferisco prendermi un mese in più ed essere sicuro della mia scelta che affrettare e pentirmi. Vorrei che tutti i candidati mi presentassero un elenco di razze con cui si sentono forti, in modo da darmi modo di esaminarli da subito. Esorto tutti a non limitarsi alle solite 4 o 5 razze note, ma a cercare anche qualcosa di nuovo. Per questo motivo, chiedo a tutti i candidati di nominare almeno una razza non portata dalla nazionale di quest'anno all'Eurobowl tra le proprie possibilità. Logicamente non è un obbligo, solo una richiesta. 3. CAMP. Durante la selezione ci saranno almeno due Camp, presumibilmente tenuti tra Firenze e Modena (la location esatta la determinerò in base alle mie esigenze universitarie e al numero di candidati). Saranno weekend di gioco in cui faremo partite, ma non solo.  4. POSTCAMP. Dopo la selezione, serviranno altre giornate di allenamento per il gruppo già formato, così come un fine settimana assieme senza o quasi tirare dadi, di sola discussione e gruppo. Voglio che si presenti a Cardiff una compagine unita, in tutto e per tutto. 5. Mentalità e Preparazione. Il Bloodbowl è un gioco di gestione del rischio. Ad ogni turno si valuta cosa rischiare, come rischiarlo, costi e benefici. Io voglio che i miei giocatori siano pronti mentalmente a tutte le eventualità (non buttare una partita vinta, non mollare una partita quasi persa, portare a casa sempre il massimo) e in piena forma fisica per il weekend del torneo. A questo proposito ci avvarremo di tecniche specifiche, dentro e fuori dal campo.  6. Europen. Quest'anno abbiamo avuto la grande gioia di vedere tre team Italiani prendere il podio. Nessuno di questi aveva la maglia dell'Italia. Ho gioito per le realtà, mi è dispiaciuto per l'azzurro. Vorrei vedere almeno una squadra portare i colori azzurri, e anche questa verrebbe fuori dalla selezione. Abbiamo a disposizione ben più di 11 giocatori buoni, quindi penso che la possibilità di formare un team Open ci sia. 7. Nono Uomo. Dopo l'esperienza in Portogallo, ritengo che siano due le possibilità per Cardiff. O lo farò io, in caso non mi trovassi idoneo a partecipare come giocatore, o chiederò a Vico di ripetere la sua esperienza a fianco del team, in quanto ha fatto un lavoro eccezionale. 8. Eurobowl. Andare, vincere, ritirare la coppa, uscire a festeggiare. The end.   Attendo le vostre domande, buona giornata a tutti
  13. X REVA 27-28 GENNAIO Valencia

    Boia, ci si organizza con poco anticipo per il primo match!  
  14. EB 2018 - Candidature Capitano Team Italia 2018

    Con questo post mi candido ufficialmente a Capitano della Nazionale per l'Eurobowl 2018 in Galles. Attendo le domande da lunedì prossimo. Grazie a tutti in anticipo. Andiamo a riprenderla a casa loro!   Phoenix
  15. TRIPLE SKULL TEAM CUP 2017 "HIGHWAY TO SKULL" - 7 - 8 ottobre 2017

    Costo zero, orari perfetti, bestemmie il giusto, ho pure vinto... Boia, che gran torneo!  COMPLIMENTI E APPLAUSI A FERRA E JUGAR (in ordine alfabetico) Grazie ai miei avversari, ci vediamo l'anno prossimo a tirare teschi!